Intervista – “Pubblicami! 5 domande all’editore indipendente”

Postato il Aggiornato il

inchiostro&patatine

Il blog e forum letterario Inchiostro e Patatine ci ha intervistato per la rubrica “Pubblicami! 5 domande all’editore indipendente”. Riportiamo qua sotto il testo integrale dell’intervista, che potete leggere nella sua versione originale a questo link:

1. Chi siete?

Siamo una piccola casa editrice a conduzione quasi familiare nata 8 anni fa. Lavoriamo principalmente su due livelli, quello della promozione della realtà culturale e sociale della nostra terra, l’Alta Tuscia, e quello dell’apertura agli autori emergenti di ogniddove. Ci piace scavare nel sottobosco letterario italiano alla ricerca di autori validi, che sappiano comunicare qualcosa di importante in maniera eccitante.
Dovreste inviarci i manoscritti perché vi garantiamo almeno un’attenta lettura ed una risposta il più possibile celere, perché siamo continuamente alla ricerca “mecenatistica” di autori emergenti che ci sappiano emozionare, e perché non ce ne frega nulla del vostro curriculum vitae e dei vostri angeli custodi, ci interessa come scrivete.

2. Editoria a pagamento?

Pratichiamo sin dall’inizio della nostra attività regolari contratti con i nostri autori, garantendo loro una percentuale sul prezzo di copertina che varia dall’8 al 15 %. Non chiediamo alcun contributo per la realizzazione del libro, né sotto forma di denaro né sotto forma di acquisto di una certa quantità di libri. Nei casi in cui abbiamo dubbi sulla vendibilità dell’opera, invece che oberare l’autore con una tassa, più semplicemente riduciamo la tiratura. L’editore a pagamento è un’editore che ha abdicato alla sua funzione di imprenditore e attore culturale, trasformandosi in agente di promozione commerciale, o persino peggio.

3. Generi e stili che privilegiate?

La Annulli Editori nasce dall’idea di promuovere il territorio dell’Alta Tuscia e del lago di Bolsena, di raccontare la sua storia e le sue tradizioni. Nel corso degli anni si sono aggiunte altre idee, ma ancora adesso una buona parte della nostra produzione editoriale è orientata a questo scopo, dalla collana delle Guide Turistiche alla collana Logìa. Un’altro settore, invece, è decicato all’erboristica e alle ricette (la collana ViverSani). Per quanto riguarda la narrativa, alla quale abbiamo dedicato una specifica collana (NarrAzioni), abbiamo iniziato un po’ in sordina, pubblicando libri di autori locali dei generi i più vari, finendo poi per specializzarci su generi letterari che lambiscono il noir e il fantasy. Ho usato la parola lambire perché in realtà i generi dei nostri romanzi sono un po’ ibridi, poco etichettabili: ci piace molto, ad esempio, quando un noir o un fantasy incontrano la narrazione storica o la denuncia sociale. Per quanto riguarda lo stile di scrittura ci piacciono molto gli autori che stupiscono e scioccano, la cui scrittura sia dotata pure di una certa musicalità, di una certa verve poetica.

4. Cartaceo e/o eBook?

Combattiamo strenuamemte a fianco del cartaceo, ma non nascondiamo un certo interesse per il digitale: ci piacerebbe non poco, ad esempio, trasformare le nostre guide cartacee in guide digitali.
La distribuzione è un tema enorme per noi: avendo deciso, all’inizio della nostra attività, di mantenere prezzi popolari (pochissimi tra i nostri libri superano i 12 euro) per incoraggiare all’acquisto dei nostri libri, la logica conseguenza è stata quella di cercare di mettere in piedi una distribuzione autonoma e indipendente dai grandi circuiti. Una roba bella da sentire, ma che incontra milioni di difficoltà. Non sempre le librerie, neppure quelle che si autodefiniscono indipendenti, sono disposte ad accogliere un autore esordiente se presentato direttamente da un editore piccolo e “senza nome”. Con un po’ di fatica, comunque, stiamo riuscendo ad allargare il nostro giro di distribuzione al di là della nostra provincia (Viterbo): arriviamo in diverse provincie della Toscana, in Umbria quasi ovunque, nella provincia di Roma e, in maniera episodica, anche nel resto d’Italia. Con l’obiettivo di allargare il più possibile il nostro raggio d’azione e di legare la nostra attività direttamente ai librai indipendenti, restringendo la filiera, abbiamo predisposto sul nostro sito una lista in continuo aggiornamento di “librerie amiche”: quelle con le quali collaboriamo, che mantengono o richiedono in maniera costante le nostre pubblicazioni.

5. Autore ideale?

Il nostro autore ideale è una persona per la quale la scrittura è qualcosa di indiscindibile dalla sua vita; che scolpisce con la fantasia gli umori e gli accadimenti della sua realtà, e per il quale i suoi scritti sono una necessaria propagazione della sua personalità. E, ovviamente, deve saper scrivere molto bene, con uno stile riconoscibile e inconfondibile.

Annunci

2 pensieri riguardo “Intervista – “Pubblicami! 5 domande all’editore indipendente”

    Articoliliberi - La pagina ufficiale di Frank Iodice ha detto:
    20 maggio 2013 alle 13:45

    Siete davvero in gamba! Quelli come voi ci tireranno fuori da quest’epoca di anti cultura… F. I.

      Annulli Editori ha risposto:
      21 maggio 2013 alle 12:32

      Hey, ma che belle parole! Grazie mille Frank, piacere di fare la tua conoscenza, e benvenuto tra noi. Il tuo blog è molto interessante, gli articoli liberi sono dei piccoli gioielli, e così sembrano – sembrano perché ancora non ti ho mai letto – i tuoi romanzi. Comunque, per fugare ogni dubbio, mi sono appena comprato il tuo “Kindo” in ebook. Ti farò sapere.

      Leonardo Annulli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...